Scodella o ciotola per il vino originale GME

La scodella è una stoviglia di forma semisferica adatta a contenere liquidi e la sua caratteristica è di non avere manico e alla base ha un rinforzo che fa da piede garantendone la stabilità.

La scodella da vino era usata per la colazione con il caffelatte, per il pranzo con le minestre in brodo e nelle osterie per bere il vino (oggi meno comune perché soppiantata da tazze con manico e bicchieri).

Ma c’è una tradizione antica che è sopravvissuta nel tempo: nelle campagne di Piacenza il vino non si beveva in bicchieri di vetro o cristallo, ma in piccole scodelle di ceramica o porcellana. Era un’usanza contadina piacentina e non solo, che si è conservata ai giorni nostri, forse perché la conformazione di quello che i piacentini chiamano ‘scudlein’ permette di assaporare al meglio i vini locali, tra cui il Gutturnio.

La vera scodella per il vino che si trova in circolazione, è la tazza vino GME, in porcellana bianca, una scodella della giusta misura e forma che riscopre la tradizione. Queste sono le tazze usate nelle famose osterie che offrono prodotti piacentini e parmensi, come la salsamenteria".

"

Aggiornamento dati in corso...
Acquista
ean 3000030959009 marca GME